Arte & Cultura

Gavi, il Forte e il borgo

Il simbolo di un intero territorio.

Il simbolo di un intero territorio.

Periodo di apertura: da gennaio a dicembre
Orari: martedì - venerdì - sabato
Ingresso con visita guidata ogni 60 minuti alle 8.30, 9.30, 10.30, 11.30 e così via fino alle 16.30 (ultimo ingresso)
Biglietto: intero 5 €; ridotto 2,50 € (18-25 anni); gratis per under 18.
La prima domenica del mese: ingresso con visita guidata ogni 60 minuti alle 9.30, 10.30, 11.30 e così via fino alle 17.30 (ultimo ingresso), con ingresso gratuito.
Per gruppi consigliata la prenotazione, senza alcun sovrapprezzo sul biglietto, per organizzare al meglio la visita.
Possibilità di visite tematiche, anche in lingua inglese.

Da qualunque direzione si arrivi, è impossibile non vederlo: il Forte, antica fortezza genovese sulla cima del Monte Moro che domina imperiosa il centro storico di Gavi, punto di riferimento profondamente amato dai gaviesi (e non solo).
Notizie storiche certe sul castello si hanno a partire dal XII secolo: passato prima nelle mani del Barbarossa, poi del figlio Enrico che lo diede ai genovesi, il Forte fu teatro degli scontri tra Tortona, Genova e Alessandria.
Nel XVII sec. Vincenzo da Fiorenzuola, grande esperto in architettura militare, trasformò l'esistente castello nell'attuale possente fortezza, che poteva ospitare una guarnigione di 1000 uomini.
L'ultima battaglia di cui fu teatro risale al periodo napoleonico, quando divenne l'unico caposaldo francese in Italia a non capitolare agli austro-russi prima della vittoria di Napoleone a Marengo, il 14 giugno 1800.
Nella seconda metà dell''800 la fortezza fu disarmata e divenne reclusorio penale, rimanendo tale fino al 1907.
Durante le due guerre mondiali fu utilizzata come campo di prigionia e, ad oggi, è uno dei luoghi più suggestivi da visitare del nostro territorio, con una vista che si allunga fino alle cime più conosciute della zona, uno su tutti il Monte Tobbio.

Imperdibile anche una visita al centro storico cittadino: di chiara impronta ligure, con i suoi palazzi dipinti e il sapiente uso della pietra a blocchi negli edifici più antichi. Tra i palazzi storici merita una visita il Palazzo municipale, in cui risiedevano Consoli e Podestà; esiste ancora sul porticato lo stemma comunale (scudo a tre fasce) che era impresso anche sulle tre porte del Borgo: Pedaggio, Borgonuovo e Chiappa.
Qui troverete anche numerosi ristoranti e caffetterie dove degustare il celebre "risotto al Gavi" e i rinomati amaretti, accompanati da un calice del "Grande Bianco Piemontese".

Info utili:
Sito: www.fortedigavi.it
Tel. 0143 643554
Email: pm-pie.gavi@beniculturali.it
Indirizzo: Forte di Gavi, Via al Forte, 14, 15066 Gavi (AL)

Strutture convenzionate in zona
Al Castello
Un grazioso hotel vista Forte di Gavi dove concedersi un soggiorno di vero relax.
Villa Pallavicini
Una country house di charme circondata dagli splendidi vigneti delle Colline del Gavi.
Locanda San Rocco
Cucina genuina e ospitalità calorosa tra le Colline del Gavi.
Il Portico
Lasciati coccolare dalla calda atmosfera di un albergo a conduzione familiare.
Nonna Du
Dimenticate lo stress da Nonna Du, grazie al grande giardino e alla splendida piscina ad acqua salata.
Il Grappolo Affittacamere
Un affittacamere a conduzione familiare dove sentirsi coccolati come a casa.
Tenuta La Meirana
Nel cuore di una tenuta di 100 ettari, fra i bellissimi vigneti del Gavi.
B&B Monte Moro
Una storia di famiglia che si intreccia con la bellezza delle Colline del Gavi.
Villa Gavina
Una suggestiva villa dei primi del Novecento con vista panoramica sul Forte di Gavi.
Foresteria del Gavi
Una vera e propria "green immersion" per un soggiorno rilassante all'insegna dello sport e del divertimento.
Le Stanze dei Visconti
Un soggiorno indimenticabile al confine fra Liguria e Piemonte.
Il Poggio di Gavi
Un'intera famiglia dedita al piacere dell'ospitalità e del buon vino delle nostre colline.
Casa Lidia Gavi
Il tuo b&b tra le dolci Colline del Gavi.
Casa Meli
Un'antica, suggestiva dimora immersa tra le Colline del Gavi.
Villa la Bollina
Antica villa liberty oggi hotel 4 stelle, in cui rilassarsi immersi nel lusso e nell'eleganza.
Villa Sparina
Un luogo che conquista l'anima.
Locanda La Raia
Benvenuti nella grande casa verde nel Gavi. Un’accoglienza fatta di dettagli, ritmi rilassati e armonia con la natura.
Palazzo Sertorio Suites
Il lusso di soggiornare dove, nel lontano 1805, dormì Napoleone Bonaparte con tutta la sua corte.
Regione Piemonte
Regione Piemonte